giovedì 4 febbraio 2010

che forte!

arriva lui, piccolo e simpatico, (come paolo rossi e fantozzi, anche di più, solo che lui è premier e non comico), va lì a Israele a raccontar barzellette ai frati di Betlemme (pure divertenti) che se la passano malissimo e non vede il muro????????????????? (Betlemme è la città più piccola di Giudea nella Bibbia, e lo è nella realtà)
Giustamente bisogna fermare gli insediamenti, ma va benissimo l'offensiva spropositata su Gaza???????????????
Grande democrazia, la più grande del medioriente, ma il muro e l'occupazione dei terreni?????????????????????????????
E insultiamo pure l'Iran che è uno dei pochi paesi che comprano da noi?????????????????
E allarga pure la grande famiglia: Israele (nostri fratelli maggiori) nella UE?????????????????
è il vantaggio di essere del popolo della libertà, fare ciò che si vuole, dire ciò che si vuole.
siamo tutti con te e gli altri sono comunisti!
che bello essere rappresentati da cotanto presidente. che forte!

PS: l'indifferenza paga!

1 commento:

Lele ha detto...

- Buon giorno signorina, mi cambia questo assegno per favore?
- Volentieri, Signore, Mi dà un documento?
- Signorina, non ho la carta d'Identità, però.... mi guardi... sono il Capo del Governo!
- Mi dispiace, signore, ma sono le regole della nostra banca. Ho bisogno di un documento che la identifichi.
- Però signorina, ho molta urgenza, chieda a qualcuno chi sono.
- Guardi, signore, possiamo fare così: tempo fa è venuto qui Yuri Chechi con lo stesso problema, però per dimostrare chi fosse, ha fatto una serie di volteggi a corpo libero con alcuni salti mortali. Anche Roberto Baggio è passato da qui senza un documento, ma aveva con sè un pallone da calcio e con una lunga serie di palleggi, con le sue famose punizioni, tra l'altro rompendo anche alcuni vetri delle finestre, ha dimostrato chi era. Quindi, può fare anche lei lo stesso? Faccia qualche cosa per dimostrare di essere Silvio Berlusconi. Berlusconi si ferma pensando per un bel pezzo ed alla fine dice:
- Mmm, signorina, la verità è che ora mi vengono in mente solamente delle coglionate.
- Molto bene, dottor Berlusconi, l'assegno lo cambio in biglietti da centomila?